Articolo redazionale sei servizi TOPS Energy pubblicato su: infobuildenergia.it

Manutenzione professionale degli impianti fotovoltaici a tutela dell’investimento

La sostenibilità nel lungo periodo delle prestazioni degli impianti FV dipende strettamente dalla qualità delle attività O&M

Gli impianti fotovoltaici sono generalmente considerati estremamente affidabili e di semplice gestione, ma assicurare che un impianto continui ad essere efficiente ed ottimizzato per un tempo di 25-30 anni non è semplice e richiede un adeguato sistema di monitoraggio ed una attenta e corretta manutenzione.

TOPS Energy, azienda specializzata nel fornire servizi di installazione e manutenzione in tutta Italia per il settore delle energie rinnovabili, evidenzia che non si deve dimenticare che sono sempre impianti tecnologici che non devono mai fermarsi proprio per garantire il rientro economico previsto e i cui componenti principali, i pannelli e i cavi che li collegano sono esposti a tutte le condizioni climatiche possibili per 356 giorni l’anno per tutta la durata della loro vita.

E’ quindi inevitabile un lento ma progressivo degrado di prestazioni, talvolta non così facilmente rilevato da parte di personale non esperto.
“Nel corso della nostra attività di manutentori indipendenti di impianti fotovoltaici abbiamo riscontrato un notevole numero di casi nei quali la produzione è ben al di sotto dei livelli attesi, talvolta addirittura a livelli che mettono in crisi la tenuta finanziaria del progetto. Questo può essere dovuto sia ad eventuali errori in fase di progettazione e scelta delle componenti, sia ad una insufficiente attenzione alle attività di gestione e manutenzione, talvolta affidate a soggetti non dedicati a questo tipo di attività e perciò carenti della necessaria professionalità ed organizzazione”.

Per questo, trascurare la manutenzione dell’impianto fotovoltaico può portare nel tempo a significative perdite nella produzione di energia attesa, talvolta in maniera poco percettibile, oltre che a esporlo maggiormente al rischio di guasti e ai costi relativi per il ripristino del suo corretto funzionamento.
È del tutto evidente che l’impatto economico di un calo di produzione è molto diverso per un impianto residenziale piuttosto che per un impianto di grossa taglia, anche se risultano comunque proporzionali all investimento fatto. Un calo di produzione per malfunzionamento anche solo del 20-25%, significa per un impianto residenziale da 3 kWp una perdita economica tra i 250-350€/anno, per un impianto da 20 kWp di 1500-2000€/anno e in proporzione, fino a circa 100.000€ per l’impianto da 1 MWp.
Un continuo monitoraggio da remoto dell’impianto, unitamente alla disponibilità di pronto intervento in caso di problemi da parte di tecnici specializzati e competenti della specifica apparecchiatura installata (tipicamente l’inverter),  rappresentano il servizio irrinunciabile qualunque sia la dimensione dell’impianto. A questo si aggiunge tipicamente l’opportunità di assicurare lo svolgimento di una visita annuale di controllo, anche nei casi in cui l’impianto non ha manifestato problemi particolari.

Partendo dalla propria esperienza nella gestione degli impianti FV e nella fornitura di servizi O&M in diversi settori, TOPS Energy ha strutturato una specifica offerta di servizi O&M per indirizzare le esigenza peculiari degli impianti fotovoltaici inferiori ai 500 kW, qualunque sia la località di installazione. Viene infatti proposto un insieme di servizi pre-codificati e a costi ricorrenti contenuti, seppur sempre modulari ed adattabili alle preferenze dei vari committenti, che consenta di gestire economicamente e in modo specifico le esigenze di questo tipo di impianti, garantendone il massimo rendimento energetico, l’ottimale funzionamento e la salvaguardia nel tempo del suo valore reddituale.